Stampa
MENU OPERE

ATTO 1

 

ATTO 2

 

ATTO 3


Spiegazioni

Rigoletto è un’opera in tre atti di Verdi su libretto di Francesco Maria Piave, tratta dal dramma di Victor Hugo “Le Roi s’amuse” (Il re si diverte). Tuttavia la censura dell’epoca vieta che un re venga descritto come un libertino e quindi nell’opera di Verdi il re francese diventa il Duca di Mantova, ducato che all’epoca non esisteva più. Non solo: protagonista diventa il buffone di corte e non il principe.
Con “Il trovatore” e “La traviata” fa parte della cosiddetta “trilogia popolare” di Verdi.
La prima si tiene alla Fenice di Venezia l’11 marzo 1851.
Questa incisione, diretta da Riccardo Chailly ha come interpreti: Luciano Pavarotti, Leo Nucci, June Anderson, Nicolai Ghiaurov, Shirley Verrett. Esegue l’Orchestra del Teatro comunale di Bologna

Trama

Rigoletto è un dramma di passione, tradimento, amore filiale e vendetta. La vicenda è ambientata a Mantova in epoca rinascimentale e racconta della dissolutezza del duca e le conseguenti tragedie.

I personaggi

Il Duca di Mantova, tenore
Rigoletto, baritono
Gilda, soprano
Sparafucile, basso
Maddalena, contralto
Giovanna, mezzosoprano
Conte di Monterone, baritono
Marullo, baritono
Il Conte di Ceprano, basso
Contessa di Ceprano, mezzosoprano
Matteo Borsa, tenore
Usciere, tenore
Paggio, mezzosoprano

ATTO 1

Il Duca di Mantova dà una festa e corteggia la duchessa di Ceprano, provocando la rabbia del marito che viene schernito da Rigoletto, il buffone di corte. Intanto il cortigiano Marullo racconta ai suoi amici che Rigoletto, sebbene gobbo e deforme, avrebbe un’amante, ma si scoprirà essere la figlia Gilda.
Improvvisamente appare il conte di Monterone, vecchio nemico del Duca, che lo accusa pubblicamente di avergli sedotto la figlia. Rigoletto lo irride e Monterone maledice lui e il duca. Il duca ordina di arrestare il conte, mentre Rigoletto, spaventato per le parole di Monterone, fuggee sulla strada di casa viene avvicinato da Sparafucile, un sicario che gli offre i suoi servigi. Rigoletto lo allontana. Una volta a casa, riabbraccia Gilda e si raccomanda alla cameriera Giovanna di vegliare su di lei. Ma Gilda, che è già stata avvicinata dal Duca spacciatosi per lo studente Gualtier Maldè, se ne è già innamorata.
Intanto Marullo organizza il rapimento di quella che crede essere l’amante di Rigoletto e si fa aiutare dallo stesso inconsapevole buffone che, bendato, gli tiene ferma la scala per intrufolarsi in casa. Troppo tardi Rigoletto capisce cosa è accaduto.

ATTO 2

All’oscuro di tutto, il duca di Mantova, recatosi a cercare Gilda, torna a palazzo e si dispera per il suo rapimento. Quando i cortigiani lo informano di aver rapito l’amante di Rigoletto, egli comprende cosa è successo e si fa portare Gilda in camera.
Entra Rigoletto e sfoga la sua ira imprecando contro i cortigiani che gli impediscono di raggiungere la stanza dove si trova la figlia. Esce Gilda e finalmente rivela al padre come ha conosciuto il giovane di cui ignorava la vera identità. Per vendicare la figlia disonorata, Rigoletto medita una terribile vendetta: chiederà al sicario Sparafucile di uccidere il duca.

ATTO 3

Il Duca è nella locanda di Sparafucile, adescato da Maddalena, la sorella del sicario che, invaghita del giovane, supplica il fratello di non uccidere il Duca ma il primo uomo che entrerà nell’osteria. Gilda, che ha ascoltato la conversazione,  decide di sacrificarsi per il duca: travestita, bussa alla porta della locanda e viene pugnalata dal sicario.
Sparafucile consegna il corpo in un sacco a Rigoletto che è soddisfatto di aver portato a compimento la vendetta, quando ode in lontananza la voce del duca che canta. Sconvolto, apre il sacco e vede Gilda in fin di vita, che chiede perdono e muore tra le sue braccia. Rigoletto, disperato, si rende conto che la maledizione del vecchio Monterone si è avverata.

Utilizziamo cookies per garantire il corretto funzionamento del sito, analizzare il nostro traffico e, ove previsto, fornire i servizi dei social media. Per saperne di più leggi la politica di privacy.

Continuando la navigazione accetti i coockie
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk